Alte prestazioni nella gestione di file solidi di grandi dimensioni

Sono molte le novità per gli ambienti di lavoro Edgecam introdotte con l’ultima release 2016 R2 – frutto di sviluppi sulla base dei feedback ricevuti dagli utilizzatori globali. In particolare, tra le novità più evidenti e apprezzate di Edgecam 2016 R2 spicca il fortissimo incremento di prestazioni nella gestione di file solidi di grandi dimensioni; i test hanno rilevato che l’ultima versione è in grado di caricare i modelli solidi mediamente 20 volte più rapidamente rispetto alle release Edgecam precedenti; questo grazie a una nuova tectecnologia di “tassellazione”, che suddivide i modelli in triangoli, archiviandoli in un particolare ordine che ne semplifica la rilettura. Inoltre Edgecam ora è interamente a 64-bit, consentendo l’accesso a quantità di memoria superiori.

La nuova release Edgecam è completamente a 64-bit, migliorando l’accesso alla memoria disponibile. Anche se il calcolo di alcuni percorsi e il simulatore Edgecam erano già processi a 64-bit, il pacchetto complessivo restava a 32-bit. Ora Edgecam è un’applicazione interamente a 64-bit e consente l’accesso a quantità di memoria superiori ai 2Gb imposti dai sistemi 32-bit. Questo si traduce nella possibilità di archiviare particolari e percorsi più grandi e in quantità maggiore.

Supporto completo per teste rotanti di tornitura e controllo del disassamento utensile
Supporto completo per teste rotanti di tornitura e controllo
del disassamento utensile

Supporto completo per teste rotanti di tornitura

Edgecam introduce il supporto per teste rotanti di tornitura su macchine da fresatura. È quindi possibile realizzare torniture in ambiente di fresatura grazie alla rotazione di appositi utensili. Questo metodo di lavorazione è spesso impiegato per la realizzazione di componenti di grandi dimensioni in cui la parte è ferma e l’utensile, montato sulle teste rotanti, si muove attorno per realizzare il profilo di tornitura. Il diametro rotazione viene controllato da un asse secondario collegato alla testa.

Sgrossatura in tornitura con strategia a rampa

Facendo seguito alla recente introduzione della strategia Waveform, il ciclo di sgrossatura in tornitura nella nuova release Edgecam offre una nuova strategia di taglio “a rampa”. Tipicamente utilizzata per la sgrossatura di zone profonde tramite l’utilizzo di utensili bi-direzionali, in grado di estendere la vita del tagliente in quanto il punto di contatto sul materiale varia costantemente.

Sgrossatura di tornitura con strategia a rampa
Sgrossatura di tornitura con strategia a rampa

Implementate le configurazioni macchina supportate

Implementato il supporto di nuove configurazioni macchina, come la simulazione di torni con torrette non collineari: in passato la simulazione di questa tipologia di torni mostrava le due torrette superiore/inferiore come se fossero in linea, mentre Edgecam 2016 R2 è in grado di simulare la reale posizione disassata dei due elementiin riferimento agli assi macchina. Il supporto per teste universali impiegate nelle lavorazioni di tornitura in ambiente Fresa (macchine MTM) è stato esteso ai controlli Fanuc, Siemens ed Heidenhain, e il sistema è ora in grado di gestire automaticamente gli angoli della testa consentendo di rimanere sempre allineati all’asse di tornitura XZ/YZ definito. I miglioramenti al ciclo di sgrossatura gole evitano di dover aggiungere manualmente la compensazione raggio in quanto il ciclo ora include l’opzione di compensazione percorso. Le nuove potenzialità del ciclo di sgrossatura gole permettono inoltre di ignorare eventuali raggi o spigoli iniziali delle gole, se la lunghezza di questi è inferiore all’incremento laterale del ciclo. Successivamente, la possibilità di programmare tuffi intermedi automatici dedicati alle zone con materiale residuo consente di ottenere un risultato ottimale nella lavorazione delle feature gola in tornitura.

Modellazione solida Edgecam | EWS

Edgecam continua a evolversi anche in ambiente di modellazione solida integrata (EWS) e dalla release 2016R2 è possibile importare direttamente file di superfici IGES. Una volta caricati i file possono essere convertiti in modelli solidi grazie agli strumenti di modellazione Edgecam EWS.

Miglioramenti ambiente erosione a filo

Tre nuove funzionalità sono a disposizione di chi utilizza Edgecam in ambiente di erosione a filo: in primo luogo, gli utenti potranno ora gestire simultaneamente o in maniera separata anche gli assi rotativi oltre a quelli lineari. L’interfaccia utente presenta un nuovo comando di traslazione, che funziona come per gli ambienti di fresatura e tornitura, consentendo di traslare lungo gli assi del piano di lavoro le istruzioni cam incluse tra label “da – a”. Infine nuove opzioni di output sono state aggiunte alle schede di settaggio di ogni famiglia di CN, come ad esempio il database tecnologico Makino, aggiornato per supportare macchine aggiuntive e le nuove versioni di controllo.

Cinematica con testa universale durante lavorazioni di tornitura - estesa gestione a controlli Fanuc, Siemens ed Heidenhain
Cinematica con testa universale durante lavorazioni di tornitura
– estesa gestione a controlli Fanuc, Siemens ed Heidenhain

Ciclo 5 Assi Avanzato

Il Ciclo 5 Assi Avanzato è stato migliorato con sette nuove funzionalità, ognuna con lo scopo di offrire nuove soluzioni di percorso utensile o migliorare l’attuale modo di lavoro. Per quanto riguarda il modulo di lavorazione palette (Multi-Blade Machining) sono ora disponibili nuove opzioni per il controllo collisione, in abbinamento alla possibilità di lavorare automaticamente, grazie a parametri dedicati, la zona di congiunzione delle palette con il mozzo delle turbine. La scheda di sgrossatura ora include il comando per specchiare i percorsi utensile a 5 assi, riflettendoli in maniera simmetrica rispetto a un asse o punti, evitando la programmazione di ulteriori istruzioni CAM. Nelle lavorazioni swarf a 5 assi simultanei, gli utenti troveranno un nuovo parametro “massimo step angolare per gli assi rotativi” potendo così limitare l’angolo di rotazione della testa in macchina. Una nuova strategia, Flowline è stata aggiunta tra quelle a disposizione nel Ciclo 5 Assi Avanzato. Crea un percorso allineato alle direzioni U oppure V della superficie in lavorazione. Il maggior beneficio del percorso flowline è che può essere realizzato senza selezionare bordi aggiuntivi. Il sovrametallo e la finitura vengono mantenute costanti anche in caso di superfici molto complesse ed il tempo di calcolo viene molto ridotto.

Fresatura 5 assi avanzata: ambiente dedicato alla lavorazione dei condotti
Fresatura 5 assi avanzata: ambiente
dedicato alla lavorazione dei condotti

Lavorazione condotti

Le potenzialità specifiche per lavorare i condotti sono state implementate grazie alla gestione automatica del gambo utensile. In precedenza non veniva creato nessun percorso utensile se, nell’arco dell’intero ciclo, qualsiasi parte del gambo risultava troppo vicino alla superficie in lavorazione. Ora il percorso utensile viene generato dove possibile, limitandolo solamente nella zona dove il gambo si avvicina troppo alle superfici in lavorazione. Il controllo collisioni verifica il percorso fino al punto di contatto. È stata aggiunta anche l’opzione di rotolamento su spigolo, che crea un’estensione del percorso durante l’entrata nel condotto al fine di consentire all’utensile un approccio più graduale alla lavorazione.

Miglioramenti all’interfaccia

Alcune implementazioni all’interfaccia offrono agli utenti un miglior controllo in Edgecam 2016R2. Le opzioni di visualizzazione sono state migliorate ed è ora possibile distinguere i vari componenti della macchina (Base, protezioni, Assi, Torrette e Tavola) tramite nuovi comandi a video. Il campo “Commento” è stato aggiunto alla scheda generale dei cicli di fresatura e tornitura. Utile per inserire una descrizione generale del ciclo che sarà messa in uscita nel codice NC come commento. Infine, seguendo i feedback dei clienti, la nuova finestra di Setup componente introdotta con Edgecam Waveform è stata integrata nei browser laterali dell’interfaccia video, consentendo di visualizzarla in varie zone dello schermo, oppure nasconderla a seconda delle esigenze.

Finestre di dialogo dei cicli

“Un’immagine è meglio di mille parole…”:seguendo questo vecchio detto, Edgecam 2016 R2 migliora ulteriormente le finestre di dialogo dei cicli, tramite l’inserimento di immagini contestuali ai vari comandi presenti all’interno. In particolare sono stati aggiornati i cicli sgrossatura a tuffo, proiezione percorso, ciclo 5 assi – scheda profondità, ripresa in finitura e proiezione contorno. Questo tipo di miglioramenti aiuta gli utenti a comprendere precisamente e rapidamente il significato dei comandi che utilizzano riducendo drasticamente la curva di apprendimento.