lunedì, 6 Aprile 2020

Fondazione Roche premia 11 progetti per emofilia e SMA

I bandi dedicati alle persone con emofilia e alle persone con SMA (atrofia muscolare spinale), promossi da Fondazione Roche, hanno lo scopo di sostenere progetti sociosanitari-assistenziali che si impegnano a migliorare la qualità di vita dei pazienti e delle loro famiglie e rappresentano l’espressione diretta del percorso intrapreso con il progetto “La Roche che vorrei” volto a garantire la massima trasparenza nei rapporti che intercorrono tra privati, mondo scientifico e associazionismo.

Grazie al contributo di Fondazione Sodalitas, ente indipendente di riferimento per la sostenibilità d’impresa e con esperienza ultraventennale nello sviluppo di partnership tra aziende e Terzo settore, sono stati valutati e selezionati gli 11 progetti vincitori.

Fondazione Roche, traducendo l’impegno sociale di Roche Italia, ha tra i suoi obiettivi il sostegno responsabile delle associazioni pazienti e realtà no-profit su tutto il territorio nazionale, nonché la tutela dei diritti delle persone.

Nel 2020, l’impegno economico a sostegno dei bandi triplicherà. Infatti, saranno investiti 600.000 euro per i migliori progetti, estendendo i bandi esistenti a due nuove aree: oncologia e neuroscienze

Gli otto vincitori del Bando “Fondazione Roche per le persone con emofilia”, e i tre vincitori del Bando “Fondazione Roche per le persone con atrofia muscolare spinale (SMA)” sono stati premiati presso la prestigiosa Accademia Nazionale di San Luca a Roma. I progetti, ideati dalle associazioni pazienti e realtà no profit, sono stati giudicati altamente innovativi da una giuria indipendente e premiati rispettivamente con un contributo di 120.000 euro e di 80.000 euro.

Le associazioni vincitrici del bando dedicato all’emofilia, che si sono aggiudicate 15.000 euro ciascuno e che sono volti a realizzare servizi dedicati alle persone che convivono con questa patologia e alle loro famiglie offrendo supporto e costruendo con loro nuove opportunità, sono:

Aves odv, Parma; Associazione Bambini e Giovani con Emofilia ed altre Coagulopatie (ABGEC), Padova; Associazione Siciliana Emofilici Onlus, Catania; Associazione Emofilici Veronesi APS, Verona; Associazione ICORE Onlus , Cosenza; Associazione Emofilici e Trombofilici del Friuli, Venezia Giulia Onlus, Udine; Associazione Regionale Ligure affiliata alla Federazione Emofilici (A.R.L.A.F.E), Liguria; Libera Associazione Genitori ed Emofilici del Veneto “Antonio Valiante” (L.A.G.E.V.) , Castelfranco.

Fondazione Roche che vorreiLe associazioni vincitrici del bando dedicato alla SMA, che si sono aggiudicate complessivamente 80.000 euro e sono volti a realizzare servizi dedicati alle persone con SMA per migliorarne la qualità della vita, sono: “Corso per assistente personale”, Associazione Famiglie SMA; “Chilometri di Vite”, Fondazione Serena Onlus; “La mia classe a quattro ruote”, Associazione SMAILE Onlus.

“Attraverso queste iniziative intendiamo supportare la realizzazione di progetti che aiutino concretamente le persone che ogni giorno convivono direttamente o indirettamente con una malattia rara, spesso di difficile gestione”, ha dichiarato Mariapia Garavaglia, presidente di Fondazione Roche. “Oggi più che mai ci impegniamo a promuovere e a tutelare la salute e l’assistenza sanitaria, fornendo un supporto responsabile agli attori che operano a stretto contatto con i pazienti e i loro familiari. Per farlo abbiamo creato “La Roche che vorrei”, un nuovo modello operativo volto a garantire la massima trasparenza nei rapporti con il mondo dell’associazionismo e non solo. I premi, infatti – ha continuato la presidente Garavaglia – sono stati assegnati tramite bandi e valutati da una commissione esterna indipendente, Fondazione Sodalitas. I bisogni inevasi, soprattutto dal punto di vista assistenziale, sono però così estesi che quest’anno Fondazione Roche intende triplicare l’impegno economico che sale così a 600.000 euro, includendo nuove aree quali l’oncologia e le neuroscienze”.

“Fondazione Sodalitas è impegnata a realizzare partnership tra la parte più evoluta del mondo d’impresa e gli stakeholder più rilevanti, con l’obiettivo di generare valore sociale condiviso”, ha dichiarato Massimo Ceriotti, responsabile marketing associativo di Fondazione Sodalitas. “E’ stato quindi particolarmente significativo poter contribuire a questo bando, attraverso l’esperienza maturata nello sviluppo di iniziative che vedono impresa e Terzo settore lavorare insieme a beneficio delle persone e delle comunità”.

Ultime News

Paola Ianna direttore Market Access & Government Affairs Grünenthal

Con le recenti nomine Grünenthal Italia completa l’assetto del Management Team che vede una leadership sempre più al femminile. Paola...

Faravelli assicura l’approvvigionamento ai settori essenziali

  Con riferimento al Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 22 marzo 2020 (da qui in seguito “D.P.C.M. 22/03/2020”) la società Giusto Faravelli Spa dichiara che: ·      ...

Depolimerizzazione del PET: così la plastica ritorna materia prima

Gr3n ha brevettato un sistema per isolare il polietilene tereftalato, riportando bottiglie e tessuti al materiale vergine come quello derivato dal petrolio. Un processo...

Faravelli promuove la campagna #Viralicontroilvirus

“Fai come Faravelli, sii virale contro il virus: dona anche tu!”: come realtà fortemente radicata nel territorio, Faravelli ha scelto di raccogliere l’invito della...

Ciao Flavio, animo gentile

Flavio Mariani se ne è andato all'età di 56 anni, dopo aver lottato contro il coronavirus. Abbiamo avuto la fortuna di conoscerlo lungo un...

Articoli Correlati