domenica, 25 Ottobre 2020

ifm: soluzioni digitali per gestire le risorse

ifm è impegnata quotidianamente nella ricerca e sviluppo di prodotti con elevati standard qualitativi, che consentano ai costruttori e ai produttori di evitare sprechi e consumi eccessivi grazie a una gestione efficiente delle risorse.
L’aggiunta di alcuni ingredienti fondamentali rende possibile raggiungere questo obbiettivo: 5 anni di garanzia su tutti i prodotti; grado di protezione elevato (IP67,68 e 69 K) per la maggior parte dei prodotti specifici per il settore agroalimentare; Factory Certificate, ovvero una certificazione a tre punti effettuata a fine linea per i prodotti della gamma di processo, scaricabile online gratuitamente; omologazioni e certificazioni legate alle più importanti normative nazionali e internazionali; 50 di esperienza tradotta sul campo.


Ottimizzare il processo di pastorizzazione
ifm grazie anche ad IO-Link accetta le sfide che i player dell’industria agroalimentare devono affrontare quotidianamente in diverse applicazioni. Prendiamo, a titolo d’esempio, un pastorizzatore.
Il monitoraggio della temperatura in questa fase è essenziale per la riuscita del prodotto. Grazie al processo ottimizzato di calibrazione continua, l’innovativo sensore di temperatura TCC protegge il processo e la qualità del prodotto, monitorando costantemente il proprio comportamento e segnalando eventuali derive del valore letto. Il gestore dell’impianto può così rilevare derive in ogni processo e ad ogni temperatura, senza attendere il successivo intervallo di calibrazione programmato o duplicando le sonde in campo, azzerando il rischio di pastorizzare ad errate temperature.
Verificare che lo scambiatore sia indenne da perdite e quindi contaminazioni è un’altra sfida. Il nuovo compatto conduttivimetro LDL100 controlla la transizione di fase in modo innovativo. Montato ad esempio sul lato acqua dello scambiatore, consente di verificare contaminazioni tra il liquido di processo e l’acqua.
Infine, controllare la pressione anche su tubazioni di piccoli diametri è una necessità di numerose aziende del settore alimentare. ifm fornisce il nuovo sensore di pressione PM15 con cella di misura in ceramica robusta, affiorante e con raccordo G1/2, con tutte le certificazioni alimentari.

Ultime News

Tecnologie Alimentari n°4 Settembre 2020

.embed-container { position: relative; padding-bottom:56.25%; height:0; overflow: hidden; max-width: 100%; } .embed-container iframe, .embed-container object, .embed-container embed { position:...

Agazzi: nuova sede, tecnologie avanzate e visione 4.0

Pur nelle difficoltà dell’emergenza sanitaria, Agazzi Giancarlo ha completato il trasferimento in una struttura più ampia.

Covestro completa con successo l’aumento di capitale

Covestro ha completato con successo l'aumento di capitale previsto in relazione all'annunciata acquisizione del business Resins & Functional Materials (RFM) di Royal DSM attraverso...

Fisair: Fisica e Ingegneria dell’Aria

Fisair punta a crescere sul mercato italiano ponendo l’accento sul proprio expertise e sui contenuti tecnici delle sue soluzioni per il controllo dell’umidità dell’aria.

La Subfornitura – n°4 2020

.embed-container { position: relative; padding-bottom:56.25%; height:0; overflow: hidden; max-width: 100%; } .embed-container iframe, .embed-container object, .embed-container embed { position: absolute; top: 0; left: 0;...

Articoli Correlati