giovedì, 28 Maggio 2020

Interpack 2020 posticipato di un anno

Messe Düsseldorf ha deciso di posticipare le date della fiera internazionale Interpack che avrà luogo dal 25 febbraio al 13 marzo 2021.

Con questa decisione, Messe Düsseldorf vuole seguire le raccomandazioni del gruppo di gestione delle crisi del Governo federale Tedesco e tenere in considerazione i principi del Robert Koch Institute sulla valutazione dei rischi.

Sulla base di queste raccomandazioni e considerato il recente incremento di persone infette dal nuovo corona virus (SARS-CoV-2), anche in Europa, Messe Düsseldorf ha deciso di prendere i dovuti provvedimenti.

A questo si aggiunge una sentenza emessa dalla città di Düsseldorf, l’11 marzo 2020, che proibisce lo svolgimento di manifestazioni che prevedano la presenza, nello stesso momento e luogo, di più di 1.000 partecipanti.

“La decisione è stata presa in accordo con il nostro comitato consultivo e le nostre associazioni sponsor”, ha dichiarato Werner M. Dornscheidt,presidente del consiglio di amministrazione della Messe Düsseldorf GmbH. Questo pensiero riflette anche il desiderio delle imprese autonome: “In quanto loro partner, stiamo facendo il possibile per ridurre le perdite economiche sofferte dai nostri espositori”.

“La città di Düsseldorf sta seguendo le istruzioni del governo centrale”, ha dichiarato Thomas Geisel, sindaco di Düsseldorf e presidente del consiglio di vigilanza della società fieristica della città. “Il nostro obiettivo è quello di limitare la diffusione del coronavirus così da permettere al sistema sanitario di procedure correttamente”.

Ritardare il più possibile la diffusione del virus è anche l’obiettivo dell’ Istituto Robert Koch (RKI). Per adempiere alla responsabilità della Messe Düsseldorf in materia di prevenzione dei rischi, la società ha dovuto ridurre al minimo l’aumento del rischio di infezione in occasione di grandi eventi. Le misure volte a ridurre il rischio di trasmissione in occasione di eventi importanti, emanate dall’ l’Istituto Robert Koch (come la ventilazione del luogo per limitare il rischio di infezione, l’esclusione delle persone dai gruppi a rischio e l’installazione completa dello screening di ingresso ) erano praticamente impossibili da mettere in atto, vista la portata della fiera.

I partner del settore Interpack sostengono la decisione di rinviare l’evento internazionale e, insieme ai responsabili, puntare su un evento di successo il prossimo anno.

“Interpak è l’evento internazionale in assoluto più importante per il packaging industriale e le industrie di trasformazione correlate”, ha dichiarato Christian Traumann, presidente dell’Interpak 2020 e amministratore delegato Multivac Sepp Haggenmüller SE & Co. KG.

“La fiera fa affidamento sugli incontri personali e gli incontri diretti tra persone provenienti da tutto il mondo. Questo è possibile solo se non ci sono rischi per la salute. Pertanto, il rinvio è responsabile e giusto. Siamo ansiosi di partecipare all’evento del prossimo anno per discutere le questioni che stanno definendo il settore come la sostenibilità e di presentare soluzioni appropriate”.

“Il corona virus e le relative restrizioni rappresentano ora una grande sfida per l’intero settore dell’ingegneria meccanica”, ha dichiarato Richard Clemens, amministratore delegato della VDMA Food Processing and Packaging Machinery Assosiation.

“Gli effetti possibili e attualmente imprevedibili dell’agente patogeno con un rischio incalcolabile di infezione, la minaccia di quarantena per chi rimpatria, ma anche le notevoli restrizioni di viaggio da parte di molte aziende, rendono purtroppo impossibile tenere con successo l’Interpak nel mese di Maggio. La VDMA, in quanto associazione di sostegno dell’Interpack, accoglie con favore il rinvio in circostanze eccezionali. La nuova data garantisce ora l’affidabilità totale nella pianificazione”.

L’industria alberghiera di Düsseldorf sta anche inviando un segnale importante attraverso la sua organizzazione ombrello DEHOGA (Trade Association for the Hospitality Industry): “Ci appelliamo ai nostri soci e all’intero settore alberghiero affinché siano flessibili in termini di rebooking riferito ad espositori e visitatori”, hanno dichiarato i rappresentanti di DEOGHA Giuseppe Saitta (president Düsseldorf/gruppo distrettuale Rhein-Kreis Neuss) e Rolf D. Steinert (Düsseldorf/Rhein-Kreis Neuss Hotels and Tourism Group). “Le fiere di Düsseldorf come Interpack, svolgono un ruolo estremamente importante per la città, l’industria alberghiera e il settore della ristorazione. Sarebbe controproducente non mostrare buona volontà in questa situazione”.

Werner M. Dornscheidt è soddisfatto del consenso generale e dell’incoraggiamento in questa particolare situazione: “Ringraziamo tutti i nostri partner per la loro eccellente collaborazione nel prendere queste decisioni difficili e delicate in termini di tempo. Siamo lieti di aver trovato una data in modo così rapido al fine di consentire a tutti gli interessati di portare avanti una pianificazione affidabile”.

 

 

 

 

 

 

Ultime News

Plastic tax rinviata al 2021

Il rallentamento produttivo delle aziende plastiche ha convinto il Consiglio dei Ministri a stanziare 0.19 miliardi per il rinvio...

Daniele Cerasaro nuovo direttore vendite e marketing Bandera

Daniele Cerasaro direttore vendite e marketing Bandera Bandera SpA ha annunciato la nomina di Daniele Cerasaro come nuovo direttore vendite e marketing dell’azienda. Cerasaro è entrato...

Bertacchini nuovo responsabile Communications & Government Relations BASF Italia

Il consiglio di Amministrazione di BASF Italia ha nominato Filippo Bertacchini a capo della funzione Communications & Government Relations del Gruppo BASF in Italia. Nel nuovo ruolo, Bertacchini riporta a...

La produzione del sapore secondo LR Industries

La lavorazione dell'alimento non deve determinare la perdita del suo prezioso sapore. Per questo è importante saperlo riprodurre in maniera naturale in ogni prodotto...

Nactarome: un polo europeo nel mercato degli aromi

Dopo l’acquisizione di Nactis Flavours, continuano anche durante la fase di emergenza i progetti di espansione del Gruppo Nactarome, di cui fa parte AromataGroup, che punta a crescere su diversi mercati europei.    di Alessandro...

Articoli Correlati