sabato, 11 Luglio 2020

Rockwell sviluppa un’app per individuare i rischi operativi

Rockwell Automation ha sviluppato una nuova applicazione che aiuterà i responsabili delle operation, i responsabili degli impianti e i professionisti di IT/OT a misurare i livelli di rischio operativo all’interno delle proprie infrastrutture connesse.

L’app Assessment Hub che copre reti, asset di automazione e cybersecurity è stata sviluppata per far sì che i manager siano maggiormente consapevoli di quanto il livello di rischio aumenti, in rapporto a una crescente espansione degli spazi di lavoro connessi e dello smart manufacturing.

Disponibile sia per Android che iOS, l’applicazione dopo aver posto una serie di semplici domande intuitive e stimolanti, fornisce un rating personalizzato a basso, medio o alto rischio, calcolato in base alle attuali best practice del settore.

“L’attuale contesto di produzione connessa si basa su infrastrutture e risorse interconnesse, robuste e sicure, tuttavia, un anello debole in qualsiasi punto di questa catena può lasciare spazio a significativi rischi operativi “, ha dichiarato Marc Baret, EMEA Regional Director, Customer Support and Maintenance di Rockwell Automation. “Poiché le fabbriche e gli impianti crescono organicamente, dando vita a una Connected Enterprise, può risultare difficile tenere traccia di ciò che è stato via via installato e dei suoi eventuali effetti negativi sull’azienda, qualora dovessero presentarsi dei problemi.”

“Abbiamo sviluppato questa app come incentivo e punto di partenza per una valutazione più approfondita dell’impianto −ha proseguito Marc Baret, −la nostra significativa esperienza, basata su progetti realizzati in tutto il mondo, ci ha permesso di comprendere che, spesso, semplici problemi operativi e rischi possono essere indicativi di criticità più importanti ed estese che, non sempre, sono così facili da prevedere o da analizzare.”

“Attraverso una serie di quesiti su reti, asset e sicurezza – anche solo con semplici domande come quelle previste dall’app – gli utenti possono iniziare a delineare un quadro e a localizzare i potenziali rischi e, quindi, far evolvere ed espandere le proprie operazioni in un ambiente più strutturato e meglio gestito. L’obiettivo primario dell’app e dei nostri Network Security Services è quello di aiutare i nostri clienti a costruire un’architettura più sicura e robusta su cui basare operazioni future, più produttive e più redditizie”.

Ultime News

Tecnologie Alimentari n°3 Maggio/Giugno 2020

.embed-container { position: relative; padding-bottom:56.25%; height:0; overflow: hidden; max-width: 100%; } .embed-container iframe, .embed-container object, .embed-container embed { position:...

E.ON aiuta la continuità produttiva delle aziende

Aziende chimiche/farmaceutiche e alimentari hanno continuato a produrre anche durante il lockdown grazie al supporto di E.ON: sono aziende energivore, molte delle quali utilizzano...

CPhI posticipata al 2021

Nel corso di questi mesi, il team CPhI Worldwide non ha mai spesso di discutere sul futuro della fiera insieme ai suoi partner principali,...

OMSO sceglie i riscaldatori Krelus per applicazione nel beverage

La storica azienda reggiana OMSO è attiva da oltre settant’anni nella progettazione e produzione di macchine per la stampa diretta su oggetti e contenitori di varie forme e dimensioni.

Il CEO di Covestro alla guida di PlasticsEurope

Markus Steilemann, CEO di Covestro, è il nuovo presidente di PlasticsEurope, l'associazione dei produttori di materie plastiche in Europa.

Articoli Correlati