Un’offerta più completa per il dosaggio e il trasporto pneumatico

Guido Montenegro, amministratore unico di Montenegro S.r.l.
Guido Montenegro, amministratore unico di Montenegro S.r.l.

Da oltre 30 anni Montenegro fornisce alle industrie italiane di processo macchine e sistemi completi per la movimentazione e il dosaggio di prodotti solidi e liquidi. Per un aggiornamento sull’attività, che può contare su una gamma produttiva più ricca delle società rappresentate, abbiamo incontrato il General Manager Guido Montenegro.

Sig. Montenegro, i risultati raggiunti dalla sua società nel corso del 2015 hanno soddisfatto le sue aspettative?

Il 2015 è stato sicuramente un anno positivo in tutti i settori cui si rivolge la nostra attività: abbiamo ottenuto buoni risultati nel campo delle materie plastiche, ma anche nell’alimentare e nella chimica-farmaceutica.
Per questo trend favorevole è stato determinante il contributo della rappresentata Coperion K-Tron, società leader nella produzione di sistemi di dosaggio e trasporto pneumatico per impieghi in campo industriale.
Con l’acquisizione della società Coperion fatta dalla capogruppo americana Hillenbrand, la nostra offerta per il mercato italiano si è ulteriormente ampliata, comprendendo una nuova serie di componenti per il trasporto pneumatico e la movimentazione dei materiali.
Positivi anche i risultati ottenuti con la Maillefer Extrusion, società che rappresentiamo dal 1991, specializzata nella costruzione di linee complete per la produzione di tubi “tecnici” utilizzati nell’industria automobilistica, nella farmaceutica, nell’idrotermosanitaria e nell’irrigazione.
Si sta sviluppando anche la distribuzione dei raccordi flessibili della società BFM Fitting, che rappresentiamo da sei anni.

Anche per il 2016 le prospettive sono favorevoli?

Il 2016 è partito un po’ al rallentatore rispetto all’anno precedente, ma gennaio è un mese particolare, di riflessione, non sempre indicativo per l’andamento dei mesi successivi.
In realtà, in tutti i nostri settori di riferimento e con tutte le società rappresentate, siamo coinvolti in alcuni progetti interessanti che ci fanno ben sperare sul consolidamento di un trend positivo.

Dosatore gravimetrico per polveri Coperion K-Tron
Dosatore gravimetrico per polveri Coperion K-Tron

Con l’ingresso di Coperion K-Tron e Coperion nel Gruppo Hillenbrand è stato possibile realizzare sinergie, che potranno avere riflessi positivi anche per la vostra attività?

La strategia di Hillenbrand è stata proprio quella di costituire un gruppo industriale comprendente società che avrebbero potuto sviluppare forme di sinergia, svolgendo attività complementari tra loro.
Coperion K-Tron rappresenta un marchio di riferimento nel dosaggio e nella movimentazione; Coperion Extrusion realizza impianti di estrusione per tutti i settori industriali, compreso l’alimentare; Coperion Material Handling è specializzata nella fornitura di impianti completi “chiavi in mano” per la movimentazione di materiali sfusi e i componenti relativi quali rotocelle, deviatori, valvole ecc.
Benché i processi di integrazione di questo tipo richiedano un po’ di tempo, i primi risultati si sono già visti e ci sono ottime prospettive perché si concretizzino altre opportunità.
Per quanto riguarda il mercato italiano, Coperion dispone a Ferrara di un’unità produttiva che realizza insaccatrici, un tipo di apparecchiatura compatibile con le nostre proposte, che potrà consentirci di offrire ai clienti una linea impiantistica completa, dallo stoccaggio all’insacco del materiale.

Dosatore gravimetrico per liquidi Coperion K-Tron
Dosatore gravimetrico per liquidi Coperion K-Tron

Quali prodotti di Coperion K-Tron rappresentano attualmente il vostro core business sul mercato italiano?

I dosatori gravimetrici sono un po’ il nostro “cavallo di battaglia”. Nei settori alimentare e chimico-farmaceutico vengono impiegati per l’alimentazione delle diverse macchine operatrici (mescolatori, mulini di micronizzazione, estrusori), operazioni in cui è richiesta alta precisione, affidabilità e un’assistenza continua da parte nostra.
Per svolgere al meglio questo compito ci siamo strutturati con un servizio assistenza efficiente e un buon magazzino ricambi.

Quali sono le peculiarità di questa tipologia di dosatori gravimetrici?

La tecnologia è completamente digitale, partendo dalle celle di pesatura, sistemi consolidati che sono stati costantemente aggiornati per ottimizzare le loro prestazioni in termini di precisione e affidabilità.
La meccanica è molto robusta: i dosatori sono costruiti in acciaio inox AISI 316 elettrolucidato, quindi applicabili in quasi tutti i settori industriali.
Per le applicazioni nei settori alimentare, chimico e delle materie plastiche sono realizzati in versione universale, mentre quelli impiegati nell’industria farmaceutica rispettano standard più elevati, a livello di finiture superficiali e di soluzioni asettiche richieste dal tipo di prodotto che viene trattato.

Quali sono le applicazioni più significative nel campo alimentare?

Le applicazioni spaziano nei diversi settori della trasformazione alimentare.
Nel settore dei prodotti da forno (biscotti, merendine) i diversi ingredienti (zucchero, cacao, farina, ecc.) vengono dosati in continuo o in discontinuo a seconda delle macchine di processo utilizzate.
Nell’industria della pasta vengono dosati gli ingredienti per la produzione della pasta all’uovo (farina, acqua, uova) e della pasta colorata (polvere di spinaci o di pomodoro).

Deviatore pneumatico Coperion per lindustria alimentare
Deviatore pneumatico Coperion per lindustria alimentare

Quali sono stati gli sviluppi più recenti nella Ricerca & Sviluppo?

Dal punto di vista meccanico, l’elevato livello qualitativo, da tempo consolidato, non ha richiesto sviluppi particolarmente significativi: il range di soluzioni meccaniche disponibile è completo e rispondente alle diverse necessità applicative.
Nell’elettronica sono stati introdotti sistemi di controllo sempre più evoluti, interfacciabili con il mondo esterno. Ritengo che i controlli di Coperion K-Tron siano all’avanguardia in questo ambito, offrendo la possibilità di dialogare con qualsiasi tipo di PLC o computer presente sul mercato.
Nei software di gestione sono state aggiornate le soluzioni integrate disponibili per i sistemi di perdita di peso, a nastro e per i sistemi di misura a Flow Meter per le grandi estrusioni.

La gamma produttiva disponibile è in grado di rispondere ad ogni esigenza del mercato o vi vengono richieste anche soluzioni tailor-made?

È la stessa casa madre a rispondere a questa necessità. Una delle evoluzioni principali di cui Coperion K-Tron è stata protagonista è proprio la capacità di offrire ai propri clienti non più soltanto macchine singole, ma soluzioni di processo.
Collaborando con i maggior gruppi internazionali ha la possibilità di maturare una notevole esperienza che si traduce nella realizzazione di impianti completi in grado di rispondere alle richieste più diversificate.

Rotocella Coperion
Rotocella Coperion

Quali sono le caratteristiche dei raccordi della BFM Fitting e a quali applicazioni si rivolgono?

Si tratta di sistemi innovativi che collegano in modo standardizzato diverse macchine operatrici, per esempio lo scarico di una tramoggia verso una rotocella, quello di una coclea verso una tramoggia o quello di un vibrovaglio o di altre apparecchiature che devono essere svincolate rispetto ad altre macchine che fanno parte di un impianto.
I raccordi vengono realizzati in materiale diverso, anch’essi sono approvati per l’industria alimentare e farmaceutica e in grado di coprire una vasta gamma di applicazioni.

Sul mercato italiano come vi siete strutturati per operare in settori industriali così importanti e con caratteristiche diverse tra loro?

La maggiore priorità è stata quella di creare un servizio di assistenza efficiente. Attualmente disponiamo di tre tecnici certificati che seguono i diversi settori in cui operiamo, eseguono l’avviamento dei nuovi impianti e l’assistenza di quelli esistenti, con la possibilità di intervenire anche in tempi molto rapidi.
Per Coperion K-Tron abbiamo allestito un magazzino ricambi in cui sono disponibili i componenti principali delle macchine, per affrontare prontamente eventuali problematiche.

Anche la partecipazione alle fiere e la presenza su Internet rappresentano strumenti di marketing che utilizzate?

In Italia, come Montenegro, partecipiamo tradizionalmente al Plast e all’Ipack-Ima. All’estero siamo presenti agli stand delle società che rappresentiamo: quest’anno saremo con il Gruppo Coperion al Powtech di Norimberga (19-21 aprile) e alla K di Düsseldorf (19-26 ottobre).
Internet sta acquisendo un’importanza crescente: attraverso il nostro sito e quelli delle società rappresentate riceviamo diverse richieste di informazioni, che offrono lo spunto per successivi approfondimenti.

Raccordo flessibile BFM
Raccordo flessibile BFM

Quali sono gli obiettivi principali che vi siete prefissati per il 2016?

Vorremmo innanzitutto confermare e consolidare i risultati ottenuti nel 2015. Nel prossimo biennio, disponendo di una gamma produttiva più ricca, punteremo ad un rafforzamento dell’attività nei settori applicativi che offrono le maggiori opportunità, a partire da quello alimentare.

Potreste essere interessati all’acquisizione di altre rappresentanze?

Questa possibilità non può essere esclusa a priori ma attualmente, nel settore in cui abbiamo maturato la nostra esperienza, le società che rappresentiamo ci mettono a disposizione prodotti e soluzioni tecnologiche che ci permettono di aspirare ad un ulteriore rafforzamento della nostra presenza sul mercato italiano.

di Francesco Goi